Lifestyle

Arginina: Cos’è e A Cosa Serve

L’arginina fa parte dela categoria degli aminoacidi essenziali, come la glicina, la glutamina, la prolina e la taurina. Ciò sta a significare che viene assunto attraverso l’alimentazione per tutta la fase di crescita fin da bambini. Quando si raggiunge l’età adulta, invece, il nostro corpo inizia invece a l’arginina nelle giuste quantità. 

Arginina: Effetti

Recenti ricerche hanno dimostrato un basso apporto di arginina può determinare numerose problematiche.

Ecco alcuni dei principali effetti correlati all’argining:

  • Rinforza il sistema immunitario
  • Arginina ed erezione: essendo in grado di aumentare il flusso sanguigno, viene spesso impiegata per il trattamento della disfunzione erettile. La sua funzione viene esercitata grazie all’aumento dell’ossido di azoto, il quale potenzia la sua efficacia sui muscoli che avvolgono i vasi sanguigni.
  • Disintossicante: elimina la concentrazione di ammoniaca dopo un’attività muscolare intensa, alleviando il senso di fatica. Chi pratica sport pertanto spesso ne fa uso sotto forma di integratori.
  • Prevenzione da patologie cardiovascolari
  • Anti-invecchiamento: stimolando la produzione dell’amminoacido L-prolina, viene agevolata anche la sintesi del collagene. Questo determina una buona cicatrizzazione delle ferite ed un effetto anti-età. Infatti, l’arginina è presente come ingrediente in numerose creme e prodotti anti-age.
  • Arginina e capelli: alcuni studi ipotizzano che possa favorire la ricrescita dei capelli.
  • Regola la funzione ormonale
  • Ripara i tessuti

Arginina: Quanta e Quando Assumerla

La presenza di integratori di Arginina in compresse, polvere ed ultimamente anche in alimenti addizionati, ha reso particolarmente semplice la messa a punto di specifici protocolli supplementativi.
I dosaggi attualmente impiegati in letteratura sono molteplici e generalmente compresi tra i 3 ed i 20 g giornalieri, evidentemente suddivisi in più assunzioni.
In ambito sportivo, la dose giornaliera di Arginina più utilizzata è quella dei 3 grammi, generalmente assunta nelle fasi pre-allenamento o prima del riposo notturno.

Arginina Prima Di Dormire

Gli amminoacidi glutammina, ornitina e arginina favoriscono il sonno perché «disattivano» un importante fattore di disturbo: l’ammoniaca. Questa sostanza tossica per le cellule si forma durante la scomposizione delle proteine. L’ammoniaca blocca la produzione di energia nelle cellule e ostacola la respirazione cellulare. Se nel corpo c’è ammoniaca in eccesso – perché mangiamo troppa carne ricca di proteine o perché il fegato non lavora correttamente – essa può arrivare fino al cervello e bloccare lo svolgimento di importanti funzioni.

Con l’assunzione supplementare di glutammina, ornitina e arginina viene stimolato il processo di  disintossicazione che avviene nel fegato. Questi amminoacidi sono infatti necessari per la trasformazione dell’ammoniaca in urea.

Poiché l’arginina deriva dall’ornitina, quest’ultima potenzia l’azione dell’arginina. Gli effetti sull’organismo sono: sonno migliore, ma anche sostegno delle funzioni epatiche, disintossicazione e cicatrizzazione più rapida.

 



Lucia De Stefano

Lucia De Stefano

Scrittore ed esperto