Lifestyle

Pisolino: Power Nap Si o No?

Siamo soliti credere che i più piccoli hanno bisogno di schiacciare un pisolino, passata l’infanzia tendiamo a considerare il power nap come una perdita di tempo nella frenesia delle nostre giornate.

Non c’è cosa più sbagliata!

5 Benefici del Pisolino

  1. Schiacciare un power nap aumenta la pazienza e riduce le reazioni impulsive di fronte a un problema. Dopo pranzo, quando arriva quel famoso “food coma” e siamo costretti a lavorare, siamo nervosi e tendiamo a reagire impulsivamente quando invece sarebbe fondamentale mantenere la calma e concentrazione.
  2.  Il pisolino pomeridiano è un ottimo alleato nella gestione dell’ipertensione e dello stress. Indipendentemente dalla causa (lavoro, famiglia, studio o impegni vari), schiacciare 1 ora di pisolino diminuisce lo stress, riducendo la pressione arteriosa e rendendo il cuore più efficiente nel recuperare le energie.
  3. Il power nap facilita la concentrazione e favorisce la memoria. Il pisolino dopo pranzo, “resetta” la memoria a breve termine e fa letteralmente spazio per nuove informazioni nel nostro cervello, favorendo così la capacità di apprendimento, elaborare e ricordare in modo rapido ed efficace.
  4. Favorisce la creatività.
  5. Il power nap è un valido alleato per migliorare la salute di psiche e corpo.

Attenzione a Non Esagerare

Schiacciare un pisolino dopo pranzo è un’abitudine molto amata dal popolo italiano: specialmente dopo pranzo, è naturale sentire la necessità di concedersi una pennichella, prima di ricominciare le normali attività quotidiane. Purtroppo, i tempi frenetici della modernità spesso non permettono di godere di un adeguato riposo durante la pausa pranzo. Il power nap, pertanto, non è benefico solamente per la salute psicofisica, ma innalza i livelli di produttività aziendale. Per questo motivo, molte aziende importanti, come Google e Microsoft, stanno creando apposite “nap room“, per permettere ai propri dipendenti di usufruire, durante la pausa pranzo, di spazi adeguati al riposo.

Attenzione però alla durata della pennichella: se protratta per un periodo superiore ai 60 minuti, c’è il rischio di entrare in uno stadio di sonno profondo, che può provocare al risveglio emicrania e spossatezza e può sconvolgere il naturale ciclo sonno-veglia. Per non interferire con il sonno notturno, è importante riposare prima delle 15, possibilmente sul divano e non sul letto, altrimenti si rischia di dormire più del necessario.



Lucia De Stefano

Lucia De Stefano

Scrittore ed esperto